Io Donna Mamma 09 2019

Io Donna Mamma 09 2019

Agosto 6, 2019 Off Di admin

Io donna Mamma Luglio Agosto 2019

Scarica il PDF IDM-9- CLICCA QUI >

EDITORIALE

di Fabrizio Vertua

Cari amici, ben ritrovati in questa estate che, dopo una primavera decisamente piovosa, si annuncia torrida.
Annotazioni climatiche a parte, anche il numero che vi offriamo in questa stagione di “Io, donna, mamma” è ricco di tanti spunti interessanti di riflessione e curiosità. Avete mai pensato che l’impostazione del vostro rapporto di coppia possa, in qualche modo, riprodurre o comunque far riferimento al rapporto che avete instaurato con i vostri fratelli e le vostre sorelle? È uno degli aspetti che emerge dall’analisi delle fratrie, pubblicata dalla nostra psicologa Laura Pensini, che tocca vari aspetti legati al rapporto che si costruisce e si sviluppa nel tempo fra chi è nato nello stesso nucleo famigliare, ma anche fra i fratelli acquisiti nell’ambito dell’evoluzione della famiglia tradizionale, nella sempre più presente famiglia allargata.
Ma la complessità della persona e dei suoi rapporti con gli altri passa anche dal riconoscimento della propria identità sessuale. Essere uomo o donna non basta più ad un numero sempre maggiore di persone, che si vedono limitate nell’identificarsi sessualmente nei due generi maschile e femminile. Una panoramica sulle varie sfaccettature della condizione che, forse per comodità, tendiamo a etichettare con la definizione di transgender.

La competizione può essere vista come un utile strumento di crescita?
Se canalizzata nella giusta direzione e intesa attraverso l’etimologia della parola stessa, sì.
Soprattutto nell’ambiente scolastico.
No, non si tratta di competizioni relative ai giudizi e ai voti assegnati dagli insegnanti, ma di un modo di affrontare insieme, a seconda delle competenze già acquisite, un cammino che porta al miglioramento e ad un’istruzione condivisa e maturata insieme. Uno spunto offertoci da chi nella scuola ci vive, ci lavora e prova a cambiare le cose dal basso.
Non solo letture di un certo spessore fanno parte della nostra offerta, che si estende anche al settore del divertimento e dello svago. E sul Lago di Garda, ad esempio, sarà un’estate a tutta musica e spettacoli, il cui calendario potrete trovare nell’interessante panorama descritto dalla nostra puntualissima e precisa Silvia Fusi. Anche la città in tema di eventi artistici farà, come al solito la sua parte.
Ma l’estate e le vacanze vanno vissute con testa, intelligenza, cuore e attenzione per la natura e l’ambiente, troppo spesso dimenticato o non associato ai momenti di
svago e relax. Per questo motivo abbiamo pensato, grazie al contributo di Camilla Verde Parmigiani, a un piccolo vademecum per adottare dei comportamenti corretti e rispettosi della natura per quando
andremo in vacanza.
Questi, come al solito, sono solo alcuni spunti di ciò che potrete trovare su queste pagine, con la speranza di strapparvi una riflessione, ma anche un sorriso. Un fresco (che di caldo ce n’è già abbastanza) di un’ottima estate a tutti voi.