Io Donna Mamma n. 04 2018

Io Donna Mamma n. 04 2018

Ottobre 11, 2018 Off Di admin

Scarica il Magazine PDF IDM 4-2018 >

 

Editoriale n.4 di Fabrizio Vertua

Innanzitutto, ben trovati a tutti. È la prima volta che, su queste pagine, ci incontriamo
e quindi credo che sia doverosa una mia sintetica presentazione. Mi chiamo Fabrizio,ho 41 anni, sono padre di tre meravigliosifigli e marito di una moglie capace di sopportarmi da oltre vent’anni (fidanzamento compreso).
Sono giornalista da circa diciassette anni, iscritto all’albo dei professionisti dal 2009.
Ancora oggi collaboro con un quotidiano locale, occupandomi principalmente di sport, ma nella mia vita lavorativa ho spaziato per vari media: dai giornali alla televisione, passando per radio e siti internet, occupandomi praticamente di tutto; perché un “giornalista di provincia” deve sapersi occupare di ogni aspetto della vita che lo circonda.
Ma, a prescindere dai mezzi di comunicazioneutilizzati, quello che ha contribuito maggiormente alla mia formazione professionale sono state le innumerevoli paia di scarpe che ho cambiato, consumandone le suole, alla ricerca di una nuova notizia.
Questo aspetto e, soprattutto, i rapporti umani instaurati in questi anni con i vari interlocutori che ho trovato sulla mia strada,mi hanno permesso innanzitutto di crescere come giovane uomo, oltre che come giovane giornalista. E come tale, in antitesi alla sintesi che dovrebbe contraddistinguere chi svolge questa professione, mi rendo conto di essermi già dilungato troppo.
Ho accettato con entusiasmo di assumere l’incarico propostomi dagli editori, anche se con l’essere “Io, Donna, Mamma” forse potrei non azzeccarci proprio… In realtà credo che, quella che mi è stata offerta, è invece una privilegiatissima posizione per approfondire e scoprire il mondo femminile e magari, perché no, capire meglio anche mia moglie, mia figlia, mia madre, mia suocera o mia cognata.
Battute a parte, lungi dal considerare questa rivista una personale terapia psicologica alla quale sottopormi, direi che sia giunto il momento di entrare nel vivo del numero che state per leggere.
Tanti sono gli spunti di conoscenza e anche di riflessione che vi offriremo in questo viaggio, che passa da temi come l’educazione, la salute, lo svago, il rientro dalle vacanze e le sue possibili conseguenze.
E proprio a questo proposito, scopriremo che non esiste solamente il cosiddetto stress da rientro, ma anche il suo contrario:
quello di chi, abituato alla routine lavorativa, fatica ad adattarsi al clima di vacanza. Scoprire, o riscoprire, il metodo educativo Montessori è un esercizio rivolto non solo ad insegnati e affini.
Ci sono tanti suggerimenti che hanno un immenso valore anche per chi è genitore.
Sviluppare la capacità di ascolto degli altri è un ottimo mezzo per entrare in relazione con loro in maniera empatica, c’è chi ce lo racconta attraverso l’esperienza teatrale. Empatia che si può creare anche attraverso l’utilizzo degli animali, attraverso la pet-therapy, che funziona non solo con cani o gatti, ma anche con altri animali come ad esempio il coniglio.
E, sempre in tema di salute, ci occuperemo dell’importanza della respirazione e, di quelle che possono esser le conseguenze non piacevoli della respirazione per via orale.
Svago e posti incantevoli da scoprire, attraverso un viaggio nel cuore dell’Italia: l’Umbria.
Terra anche di vini, come molte regioni italiane, ma proveremo ad aprire una finestra, a questo proposito, anche sulle tipologie dei vini naturali. Non si tratta certo di una moda, ma di una vera e propria filosofia di vita che si cela dietro ai vari tipi di produzione.
Questo e tanto altro potrete trovare fra queste pagine, di carne al fuoco ne abbiamo messa tanta, speriamo di riuscire a saziare la vostra curiosità.

 

Buona lettura!